Tommaso Indelli

Il tramonto della Langobardia minor

Longobardi, saraceni e normanni nel Mezzogiorno
(X-XI sec.)

Canis maior
2019, 304 pp.
Brossura, formato quindici per ventitré centimetri e mezzo
ISBN: 9788855250146

€ 16,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Grazie alle personalità straordinarie di Pandolfo I Capodiferro di Capua e Guaimario IV di Salerno, l’eredità politica, culturale ed etnica dei Longobardi riuscì a ritrovare la forza per contrastare l’espansione militare dell’Islam mediterraneo. Si aprì con le straordinarie figure dei due principi l’ultima stagione di splendore del Mezzogiorno longobardo, che anticipò la rinascita politica, economica e culturale dell’Occidente agli albori dell’XI secolo. Una stagione di breve durata e densa di eventi, in cui la Langobardìa minor fu capace di ritrovare l’unità perduta e i fasti di Arechi II, prima di cadere, anch’essa, sotto l’urto dei temibili predoni normanni.